erba legale diesel

La leggenda della Diesel e dove comprarla in Italia

Le origini delle varietà di cannabis Diesel sono avvolte dal mistero e si perdono nella storia dell’erba americana degli anni ’90.

Il giornalista americano Jeff Hobbs ha attribuito lo sviluppo del ceppo al suo amico Robert Peace, una versione che sembra essere più credibile e diffusa, ne attribuisce invece l’origine ad un grower di New York, conosciuto come “AJ”, che la coltivò durante la metà degli anni ’90.

Per comprenderne meglio la popolarità è utile scoprire come una delle varietà principali di questo strain, la Sour Diesel, appare in una vasta letteratura underground: nelle opere di Ryan David Jahn e Toby Rogers. La varietà ha dato il nome a due album hiphop di Doap Nixon, ed a un singolo di Dame Grease. Il singolo di Flatbush Zombies “Face-Off”, una canzone rap sull’uso di droghe ricreative, menziona anche Sour Diesel all’inizio della sua seconda strofa: “Perfect day, […] and some sour diesel”. La Sour Diesel È una delle varietà preferite del rapper Wiz Khalifa. Nell’episodio 4 della stagione 3 del programma televisivo online Broad City, la Sour Diesel è descritta come una delle varietà di cannabis in possesso di uno dei due personaggi principali.

La Sour Diesel (ibrido della est-coast, ottenuto mischiando Diesel e Northern Lights) è attualmente una delle varietà di cannabis più cercate sul web.

Tutta questa notorietà è dovuta alla alta qualità della Diesel, tra i classici riconosciuti della storia degli strain, incrocio di indica e sativa (con una prevalenza sativa) questa varietà ed i suoi derivati, sono portatori di alte percentuali di principio attivo e di fragranze pungenti.

La storia della Diesel h2

Come dicevamo, la sua storia sembra essere legata ad un grower AJ e ad un ragazzo di nome Chem Dog. Tutto sembra essere iniziato durante un concerto dei Grateful Dead nel 1991, il nostro protagonista Chem Dog stava cercando di acquistare dell’erba e trovò in due pusher quel che cercava, la qualità del suo acquisto era talmente alta che volle farsene spedire altra. In questo nuovo acquisto, trovò dei semi che decise di coltivare.

Gli ottimi risultati ottenuti lo portarono, dieci anni dopo, a ripetere l’esperimento, il risultato fu una varietà che viene tuttora utilizzata per ibridazioni: la Chemdog D.

Nel 1993 Chem Dog conobbe AJ, la leggenda vuole che AJ propose di fumare la sua qualità che Chem riconobbe come una variante delle sue genetiche! La stessa leggenda vuole che AJ decise di dedicarsi alla coltivazione di queste varietà e dargli il nome di “Diesel”, che utilizzava per le varietà ritenute più buone. Essendo una leggenda, non sapremo mai se invece questo nome sia associato all’aroma di questa varietà, che spesso richiama proprio il forte odore di benzina/gasolio.

Con il tempo altri grower iniziarono a coltivarla, alcune piante vennero impollinate da una Super Skunk, generando un ibrido che prese il nome di Sour Diesel, perché gli effetti erano legati ad un atteggiamento acido (sour aspro).

La Diesel e le sue derivazioni, oggi.

Oggi le principali varietà originate dalla Diesel (Sour Diesel, NYC Diesel e Blue Diesel) sono tra gli strain più utilizzati al mondo da migliaia di grower, che prediligono varietà particolarmente “potenti” e aromi pungenti.

La New York Diesel è per esempio particolarmente ricercata per le sue notevoli proprietà ansiolitiche, anti-stress ed energetiche. Vincitrice di innumerevoli cannabis cup, la NYC Diesel ha un effetto positivo, e che stimola la concentrazione. Per questo motivo questa varietà può essere utilizzata anche durante la vita quotidiana, e allo stesso tempo come varietà per scopi terapeutici, grazie alla mancanza di effetti collaterali quali paranoie e panico.

Diesel al CBD
Diesel al CBD

In Italia non è possibile coltivare legalmente le varietà di Diesel con alti valori di THC, ne esiste però una versione al CBD: la Diesel di CBD Express è caratterizzata, per esempio, da un mix di aromi e sapori molto intensi. Un dolce profumo di gasolio iniziale, dopo lascia spazio ad un aroma di mandarino, limone e frutti esotici. Da provare!